ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA INNOVAZIONE TENNIS ITALIANO

FINALS VISCONTEO 2018: LA CONCLUSIONE DELLA STAGIONE AGONISTICA

Pubblicato il 26 settembre 2018

Non solo tennis di livello Serie A allo Sporting Club Selva Alta di Vigevano ma c’è anche la proverbiale ospitalità del blasonato Circolo pavese con la quale ha ospitato quest’anno il tennis Senior lombardo!

E’ stato infatti proprio il Selva Alta il teatro delle Finals del Circuito Visconteo 2018.

Quattro giorni di gare che hanno coinvolto 40 dei nostri atleti delle categorie O45 (suddivisa in due livelli di classifica), O55, O60 e L40.

L’andamento delle iscrizioni del Circuito quest’anno ha subito una leggera inflessione: questo è stato per noi motivo di dispiacere e sarà motivo di riflessione nella ricerca delle motivazioni e conseguenti ricerca di rimedi.

Da una analisi sommaria, siamo portati a pensare semplicemente che siano state le limitazioni imposte all’organizzazione del Circuito 2018 da parte del Comitato Regionale Lombardo che ne abbiano modificato l’efficacia in termini di favori del pubblico Senior: una implosione che si è fatta sentire ad esempio anche sia sugli aspetti organizzativi (ed economici) della cerimonia conclusiva di premiazione, che da sempre è stata riconosciuta ed apprezzato come un gradito momento di condivisione anche al di fuori del campo da tennis.

Queste “interferenze” da parte dell’ente lombardo rappresentativo della Federazione Tennis, francamente si fanno fatica a spiegare: un esempio su tutti la improvvisa non-approvazione (e conseguente disponibilità dei punti FIT) del tabellone O45 Lim.4.1. Ma di questo accennerò più avanti.

Ma non siamo certo qui per alimentare polemiche e quindi, lasciando da parte questi “dettagli”, non possiamo non renderci conto che su questi Circuiti Regionali Senior serve un intervento di tutt’altro tipo.

Cosa serve oggi ai vari Circuiti Regionali Senior sparsi su tutto il territorio nazionale?

Innanzitutto serve un maggiore coinvolgimento dei Comitati Regionali…e specialmente in Lombardia: lasciare la gestione di queste manifestazioni con questa complessità organizzative in mano a dei “privati” e/o associazioni sportive (seppur affiliate FIT), può far perdere di vista i loro reali scopi e/o addirittura fraintesi. Forse basterebbe creare un “settore veterani regionale” ossia assegnare degli incarichi ufficiali a persone competenti sulle attività di settore che agiscono sotto mandato federale.

Poi occorrerebbe una regolamentazione uniforme e sopratutto logica che in qualche modo leghi i vari Circuiti Regionali al Circuito Gran Prix Nazionale e quindi serve un anima “open” dell’attività Senior Regionale in modo che i giocatori possano avere la possibilità di ottenere una wild card per le Finals Nazionali.

Questo non significa necessariamente che tutti i Circuiti Regionali debbano diventare Open o che il Circuito Visconteo debba diventare Open: probabilmente basterebbe, nel computo totale delle attività Senior Regionale, ce ne sia una parte con caratteristiche Open.

Perlomeno su questo tema, varrebbe la pena fare almeno un anno di sperimentazione con una nuova formula con alcune omogeneità di classifiche e categorie.

Infine serve che ai Circuiti Regionali vengano rimossi tutti quei vincoli sui numeri di prove, modalità di raccolta di iscrizioni ecc che alla fine tendono a “soffocare” il movimento Senior anziché promuoverlo come dovrebbe fare una federazione sportiva.

Comunque sia, questi sono i temi sui quali varrebbe la pena di aprire un tavolo di discussione di fronte agli esponenti federali lombardi: ovviamente, cosa importante, occorre partecipare alla discussione con una sufficiente apertura mentale e disponibilità a costruire qualcosa insieme.

 

Ma diamo uno sguardo alle varie gare…

La prima visione di insieme della manifestazione ci mostra che il 50% delle Finals Visconteo 2018 è finito nella sede della Canottieri Milano grazie ai suoi atleti Kluzer e Noli: ma c’è molto altro da dire

 

O45 Lim. 4.1 Plus

Questo è il tabellone che definirei….. “fantasma”.

Infatti a due giorni dall’inizio delle gare delle Finals…. e peraltro a torneo già approvato, abbiamo appreso che queste gare non sarebbero state “omologate” FIT dal nostro Comitato Regionale. Può anche essere che in questa occasione ed in fase di redazione del programma regolamento, ci sia stato qualche passaggio burocratico non del tutto canonico da parte di noi organizzatori, ma sono più che certo che tutto si poteva risolvere se lo si voleva davvero ma soprattutto, siccome abbiamo tutti alle spalle ormai 7 anni di Circuito in cui le nostre fasi finali (o Master) sono sempre state approvate dal Comitato Regionale Lombardo con lo stesso format, spero che l’ente medesimo abbia avuto bene presente come esse venivano “storicamente” svolte! Perché revocare l’approvazione (e quindi rinunciare a delle quote federali di 8 iscrizioni) di una parte di esso anziché trovare una rapida soluzione?…. In definitiva bastava cambiare un numero nel programma regolamento e riapprovare!

Comunque prendo questa occasione per scusarmi con i giocatori coinvolti in questo tabellone e per l’eventuale disagio arrecato.

Dominatore di questo tabellone è stato Claudio Bartesaghi (4.1 TC Milano Bonacossa), il quale dotato di una tecnica tennistica non esattamente “Senior” ha regolato tutti i suoi avversari: ma l’incontro che più mi ha impressionato è stato quello di apertura Tra Bartesaghi e Davide Cattoni (4.1 Tennis Bellusco 2012). Raramente si vede la palla “viaggiare” in questo modo nelle partite tra Senior: questo match merita davvero una menzione. Tutto in discesa da li in poi per Bartesaghi ed inequivocabile il punteggio in finale (60 61) a favore dell’atleta del Bonacossa contrapposto a Filippo Lambert (4.1 – Junior Tennis Milano)

A questo link il tabellone con i risultati

 

O45 Lim. 3.3 Top Class

La categoria top del Circuito ha presentato subito in apertura un match “infinito” (3 ore 30 min circa) tra Nicolò Piotti (leader di classifica Finals) (3.3 – TC Milano Bonacossa) e Riccardo Viganò (3.4 – TC Ippolito Nievo), finito in favore di Piotti al terzo set con innumerevoli capovolgimenti di fronte. Ma Piotti in seguito ha dovuto arrendersi a Luca Rossetti (3.3 – TC Parabiago) il quale a sua volta ha affrontato in finale Marco Mottadelli (3.3 – L&M Tennis Academy). L’ottimo tennis di Rossetti tuttavia non è riuscito a sopravanzare quello più regolarista di Mottadelli che aggiunge il suo nome all’albo d’oro del Circuito.

A questo link il tabellone con i risultati

 

O55 Lim. 3.4

In questa gara c’è stata una delle sorprese delle Finals 2018…fuori subito Dante Susinno (3.4 – Canottieri Milano) detentore del titolo. Ma il titolo è rimasto ugualmente in casa Canottieri questa volta per merito di Marco Noli ( 3.4 e già vincitore del titolo 2015) che quest’anno è arrivato agilmente alla finale. Molto bella e sofferta la finale con Paolo Banfi (3.5 – Sporting Saronno) che alla fine sorride all’atleta della società remiera soprattutto in virtù di un apparente calo fisico di Banfi.

A questo link il tabellone con i risultati

 

O60 Lim. 3.4

Questa gara, inserita come “ospite one-shot” nel format del Circuito, è stata la novità di quest’anno. Come da copione le Finals di categoria sono state vinte dal leader del ranking Lamberto Ferrara (3.4 – TC Sassuolo) che ha lasciato ben poco sul terreno di gioco per gli avversari che gli si sono presentati davanti

A questo link il tabellone con i risultati

 

L40 Lim. 3.5

Stesso paradigma per il tabellone Ladies dove la leader del ranking Carola Kluzer (3.5 – Canottieri Milano) si è aggiudicata il titolo visconteo 2018 vincendo su Monica Mangiarotti (4.1 – Motonautica Pavia).

Delude Lara Brambilla (4.1 – TC Bagnatica) fermata in semifinale dalla Mangiarotti mentre abbiamo visto degli ottimi spunti da parte di Giovanna Testaverde (4.1 – TC Villasanta), dell’onnipresente Francy Montemurro (3.5 – Motonautica Pavia) e di Cinzia Cocchi (4.1 – Bieffesport) seppur solo nella seconda frazione di gioco con la Montemurro.

Per la verità, a conferma dell’ottimo stato di forma della Kluzer, non è questo l’unico titolo finito nel carniere della giocatrice: Carola infatti, reduce dai recenti campionati italiani senior 2018 di Milano Marittima, si è presentata alle Finals del Visconteo con 3 titoli italiani a suo attivo ossia, Singolare Femminile L60, Doppio Femminile L60 e Doppio Misto in coppia con Vincenzo Piazza del TC Sassuolo

A questo link il tabellone con i risultati

 

 

….ed ora uno sguardo al futuro.

L’anno scorso, in occasione di conclusione di Circuito ricordo che si invocava una trasformazione della manifestazione: diciamo che una trasformazione del format è avvenuta….. ma forse non nel modo sperato. Serve ancora del lavoro: se questo non dovesse dare i risultati sperati, potrebbe significare uno stop definitivo della manifestazione e questo francamente ci sembra un peccato.

Per fortuna le idee non mancano circa il come effettuare questa trasformazione: questa organizzazione è assolutamente certa di aver trovato nel corso degli anni un modo per dare uno sviluppo continuo e armonico del movimento Senior. Riconoscimenti dello sforzo profuso...francamente pochi.

Va altresì detto che noi del team organizzativo del Circuito Visconteo, siamo abituati a trovare soluzioni al presentarsi delle difficoltà: queste oggi rimangono e sono evidenti più che mai, ma vogliamo credere ancora una volta che queste siano superabili con l’impegno di un po’ di tutti … a partire dal Comitato Regionale Lombardo.

 

 

CIRCUITI REGIONALI SENIOR E IL CIRCUITO NAZIONALE SENIOR GRAND PRIX

Pubblicato il 22 aprile 2018

Gentile tennista

Sono diversi anni che circuiti regionali sono attivi attraverso i loro programmi di tornei e ogni anno ciascun circuito regionale si conclude con una sua sessione Finals che tuttavia è fine a se stessa.

Ora, dai risultati delle iscrizioni che di anno in anno si sono raccolte ad ogni torneo, è più che evidente questi Circuiti Senior sono stati e sono tutt’ora una iniziativa di successo. Questo li ha resi visibili ed evidenti agli occhi della FIT di Roma che ne ha preso piacevolmente coscienza.

Da questa considerazione sono scaturite una serie di riflessioni con il Settore Veterani e la Commissione Veterani FIT di Roma circa il come “considerare ed integrare” i responsi che l Circuiti Regionali Senior esprimono nel Circuito Nazionale Senior Grand Prix, il cui calendario ad oggi è composta da soli tornei ITF.

Solo questo è di per se un fatto positivo circa la rilevanza che il popolo dei giocatori Senior & Ladies ha agli occhi della FIT nel panorama del tennis italiano. Ma c’è di più: esiste anche una consapevolezza da parte del Settore Veterani FIT che esiste l’esigenza di confezionare un programma armonico e completo per l’attività Senior in Italia considerando le varie necessità, i vari livelli di gioco ecc.

Ma da qualche parte occorre ben cominciare: per questo è con piacere che vi comunico una recente modifica al regolamento del Master Grand Prix Over 2018, approvata dal Consiglio Federale Nazionale, che è stata resa nota a tutti i responsabili delle attività Senior regionali attraverso un comunicato inviato ai Comitati Regionali di competenza.

Cito testualmente l’Articolo 2 – Tornei del Regolamento del Master Grand Prix Over 2018:

<<Al Master hanno diritto di accedere i primi 4 giocatori del circuito Grand Prix di ogni categoria purchè abbiano preso punti in almeno due diversi tornei. Se due o più giocatori conseguono lo stesso punteggio, precede in classifica chi ha disputato il maggior numero di tornei, nei quali abbia ottenuto punti. In caso di ulteriore parità, si procede al sorteggio. Il punteggio complessivo per ogni giocatore si ottiene facendo la somma dei 5 migliori punteggi ottenuti in altrettanti tornei. Qualora i giocatori qualificati rinuncino al Master, potranno essere sostituiti  con i primi degli esclusi. Inoltre, in via sperimentale, quest’anno saranno assegnate anche 2 wild card, per ciascuna delle seguenti categorie: Over 50 maschile, Over 55 maschile, Over 60 maschile e Over 65 maschile. Le wild card saranno assegnate dalla Commissione Veterani trai i vincitori (ed in caso di rinuncia dei vincitori tra i finalisti) partecipanti ai Master dei circuiti Senior organizzati per il 2018 dalle seguenti Regioni: Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Campania, Puglia e Sicilia.>>

Innanzitutto consideriamo questa novità un chiaro sintomo di positività nonché una sorta di “riconoscimento” dei Circuiti Regionali Senior da parte degli organi di massimo livello federale a rappresentare ormai una realtà di successo e quindi un incentivo per gli organizzatori nel continuare su questa strada: inoltre, seppur trattandosi di iniziativa in via sperimentale, vedo in questo un primo passo una intenzione verso uno sviluppo armonico del Settore Senior.

 

 

CIRCUITO VISCONTEO & SABAUDO ANCORA AVANTI

Pubblicato il 9 febbraio 2018

Gentile tennista

Come è di consuetudine eccoci da voi con il testo relativo al lancio dei nostri programmi gare dedicati al mondo Senior, quest’anno un po’ tardivo per via di alcune questioni federali che andavano comprese.

Quando siamo partiti con il programma del Visconteo, lo abbiamo fatto per pura passione ed avendo capito il vantaggio dell’avere un Circuito di tornei per una certa categoria di giocatori. I Circuiti, da alcuni (a torto) poco apprezzati, rappresentano invece una buona soluzione per gli atleti Senior a cui interessa sicuramente giocare ma in un modo pianificato e programmatico: per loro è sicuramente un grosso aiuto avere un piano di tornei ad hoc a loro dedicato.

Non solo: così facendo, con un programma di tornei fruibile, unitamente al fatto che è assolutamente sconveniente scendere in campo non preparati atleticamente (rischio infortunio), il giocatore può organizzarsi e prepararsi al meglio data una calendarizzazione delle opportunità di gioco a lui rese note per tempo. Siamo così convinti di questo, che un paio di anni fa abbiamo raddoppiato: in Piemonte abbiamo varato un programma torneistico “gemello” del Visconteo e lo abbiamo chiamato Sabaudo, sempre per Senior e Ladies.

Questi concetti sono stati con il tempo compresi e accettati anche da altre organizzazioni per cui si sono moltiplicate altre manifestazioni (non in ambito Senior) basati sulla formula “circuito” con un format tipo Visconteo e Sabaudo. E questa riteniamo sia per noi la parte positiva e gratificante della questione: ma esiste anche un rovescio della medaglia! Se c’è qualcuno che pensa che il Circuito Visconteo e Sabaudo siano una banale stesura di  calendari gare, si sbaglia di grosso!

Ma nonostante alcuni dettagli, c’è una cosa che ci spinge a proseguire il cammino ad oltranza nonostante le difficoltà in cui ogni tanto inciampiamo nostro malgrado: la continua ricerca dell’innovazione per quanto concerne le manifestazioni per Senior. E per ricercare con successo l’innovazione occorre sperimentare.

Due le grosse le principali novità per 2018: un nuovo sito globale e nuove formule di gestione dei programmi

E così due circuiti gemelli ma con differenti esperimenti della durata di un anno per trovare un “ottimo compromesso” per la FIT, per i circoli, per i giocatori e per i gruppi di lavoro preposti all’organizzazione.

Circuito Visconteo: la sperimentazione del Circuito Visconteo per il 2018 consiste nell’allineamento delle sue prove allo standard federale ed un conseguente snellimento della macchina organizzativa che sta tutto attorno. Se è vero che alla fine per la maggior parte dei giocatori sia più importante avere il torneo da giocare “sotto casa” dando loro la possibilità di giocarsi i punti per la classifica, forse dopo sette anni di attività incessante con uno stesso format, il Circuito potrebbe essere gestito in modo più snello da parte degli organizzatori e  fruibile per i giocatori anche se, con meno budget a disposizione, ci sarà una inevitabile contenimento del montepremi e delle attività di comunicazione.

 

In sintesi:

Cosa rimarrà del Circuito Visconteo “originale” e quindi in carico e/o beneficio dell’ASD ITI?

1) Il nome del Circuito

2) Stesura e pubblicazione del calendario gare e categorie e pubblicazione sul sito ASD

3) Stesura e pubblicazione del Ranking Finals

4) Organizzazione delle Finals ovviamente omologate FIT

5) Premi Finals

6) Manutenzione pagina Facebook Circuito Visconteo

7) La quota di Socio Sostenitore oppure quella di Socio Ordinario come da nostro regolamento che, nel 2018 sarà consigliata ma non obbligatoria e/o vincolante per l’accesso alle Finals (IBAN IT60Q0307502200CC8500599027)

8) Le categorie del Circuito O45, O55 e L40

9) Linea diretta tramite telefono oppure posta elettronica SOLO con gli associati/e ASD ITI

10) Sito dedicato ASD ITI contenente una sezione dedicata al Circuito Visconteo ed una dedicata al Sabaudo.

 

Come sarà il “nuovo” Circuito Visconteo?

1) Iscrizioni alle prove solo sul Portale Unico Competizioni (PUC) federale e non sul sito del Circuito.

2) Palle Dunlop All Court Tournament, coppe e premi in carico ai Circoli (tutto come normali tornei FIT)

3) Maggior uso dei social e conseguente dismissione del sito del Circuito Visconteo

4) Distribuzione della locandina del Circuito Visconteo solo sui social

5) Linea diretta giocatori (non soci ASD)-organizzazione Circuito solo sui social.

6) Accesso alle Finals a tutti i giocatori che avranno disputato anche ad 1 prova e secondo al solo ranking accumulato.

7) Premiazione Finals contestualmente con l’ultimo giorno di tennis giocato (purtroppo) senza conferenza stampa/cena

 

Cosa invece ci sarà di nuovo in aggiunta alle passate edizioni?

1) Sito dell’ASD ITI sostituirà il sito del solo Circuito Visconteo con una sezione a lui dedicato recante pubblicazione del calendario gare, classifica ranking per ogni categoria, ecc. Analogalmente verrà aggiunta invece nel medesimo sito dell’ASD ITI una sezione dedicata al solo Circuito Sabaudo

2) L’ASD ITI varerà una programmazione di visite ad alcuni dei tornei ATP e/o WTA dovrà si potranno assistere ad alcuni matches di giocatori pro

3) Invio saltuario di una newsletter per l’annuncio della raccolta di adesioni per le attività del punto sopra e quelle di carattere organizzativo come questa.

4) Una gradita sorpresa (speriamo) per il Visconteo: un esperimento O60 lim. 3.4

 

 

Circuito Sabaudo: Differente è il percorso riservato al Circuito piemontese. Forte del successo raccolto nel 2017, questo Circuito ha vissuto una vera e propria “esplosione”: 28 tappe, 1300 tennisti e tenniste coinvolti credo siano numeri che possano dimostrare che ormai il Sabaudo ha preso i connotati del “fratello” lombardo, e come tale, mantenendo un parallelo anche in ambito di classifiche ossia fino a 3.3 per gli Over 45, fino a 3.4 per gli Over 55 e fino a 3.5 per le Lady 40. Quindi per il 2018 nulla di nuovo per il Sabaudo? Assolutamente no: data la ricorrente richiesta, per il 2018 la sperimentazione consisterà nell’elevamento di classifica dellO45 alla terza categoria 1^ gruppo e dell’O55 e delle L40 alla classifica 3.3. Per salvaguardare comunque i giocatori di quarta, ogni sezione avrà per due classifiche e due master: uno per i giocatori/trici  di quarta e uno per i giocatori/trici di terza.

 

Esperimenti, che si vogliono fare per un anno per testare la reazione del “popolo” dei giocatori Senior e Ladies, testando e monitorando l’andamento dell’attività.

Ovviamente a fine anno agonistico 2018 valuteremo le eventuali modifiche ulteriori da apportare per l’anno successivo al fine di proseguire lo sviluppo omogeneo del settore Senior nelle due regioni.

Sono certo che le nuove formule ci permettano di capire come migliorare e trovare un assetto soddisfacente per tutti i giocatori/trici.

Personalmente ritengo che i sette anni di Visconteo e i due anni di Sabaudo trascorsi fino ad ora, siano stati un periodo denso di risultati e soddisfazioni incredibilmente positive e questo stato ci ha riempito di orgoglio in termini di numeri e di riconoscimenti da parte di coloro che ci hanno capito e sostenuto.

A loro va il nostro sentito ringraziamento e mi aspetto di trovarvi sempre più numerosi sui campi di gara del Visconteo e del Sabaudo.

Buon tennis a tutti

 

Elio Bergamaschi

Presidente ASD Innovazione Tennis Italiano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

info@innovazionetennisitaliano.it - Copyright © 2018 - All Rights Reserved - Credits - Cookies policy - P.I. 09336050969 C.F. 97739450159 Privacy Policy